Passepartout Festival 2010 - "Oltre il Muro" - 8 .. 13 giugno 2010 Asti
Le immagini sono riferite all'edizione 2009
Gli ospiti del festival dalla A alla Z
Stefano Bartezzaghi
Angelo Benessia
Fausto Bertinotti
Franco Bevilacqua
Boris Biancheri
Piero Bianucci
Giorgio Boatti
Guido Bodrato
Luigi Bonanate
Massimo Cacciari
Marta Cagnola
Filippo Ceccarelli
Tommaso Cerasuolo
Carlo Cerrato
Fabrizio Cicchitto
Simona Codrino
Massimo Cotto
Philippe Daverio
Ferruccio De Bortoli
Angelo D’Orsi
Marco Ferrari
Gabriele Ferraris
Domenico Fisichella
Giorgio Forattini
Luigi Forte
Federico Geremicca
Emilio Giannelli
Enrico Gianni
Sonia Grandis
Günter Grass
Manlio Graziano
Umberto Guidoni
Generale Carlo Jean
Emanuele Macaluso
Enrico Mentana
Alessandra Montrucchio
Franco Musso
Diego Novelli
Achille Occhetto
Gian Paolo Ormezzano
Valeria Palumbo
Valentino Parlato
Ugo Perone
Paolo Pombeni
Renato Rizzo
Sergio Romano
Claudia Rusch
Gian Enrico Rusconi
Francesca Sforza
Domenico Siniscalco
Cardinale Angelo Sodano
Giuliano Tavaroli
Eleni Vassilika
Roberto Vecchioni
Marina Verna
Saverio Vertone
Demetrio Volcic
Valerio Zanone
Guido Bodrato

Politico italiano nato a Monteu Roero (CN) il 27 marzo 1933. Laureato in giurisprudenza, è stato ricercatore universitario e ha poi lavorato in un istituto di ricerca economica. Da sempre iscritto alla Democrazia Cristiana e al Movimento Federalista Europeo, è stato eletto deputato al Parlamento italiano (1968-1994) ed europeo (1999-2004), dopo essere stato a lungo consigliere comunale a Torino. È stato Ministro della Pubblica Istruzione dal 1980 al 1982 (nei governi Forlani I e Spadolini I e II) e Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica nel V governo Fanfani dal 1982 al 1983. Dopo l’esperienza di vicesegretario unico della Democrazia Cristiana (dapprima con la segreteria De Mita e poi con quella Forlani, ai tempi della quale ha contrastato in particolare la legge Mammì sul sistema radiotelevisivo), è rientrato al governo (Andreotti VII, dal 1991 al 1992) con la delega a Industria, Commercio e Artigianato. Commissario della DC a Milano all’epoca della bufera di Tangentopoli, ha sostenuto il rinnovamento voluto dalla segreteria Martinazzoli ed ha appoggiato il passaggio al Partito Popolare Italiano. Dal 1996 al 1999 è stato direttore politico del quotidiano Il Popolo. Con i popolari francesi, catalani e belgi, ha deciso nel 2004 l’uscita dei democristiani dal Ppe, ritenendo impossibile il connubio con i conservatori.


Trovi Guido Bodrato a Passepartout il 10-06-10 alle 18:00 "Confessioni laiche" (>>)

Biblioteca Astense | Corso Alfieri, 375 14100 Asti | tel 0141 531117 - 593002 | fax 0141 531117 - web: icozorz.it