Passepartout 2014 - Asti, 7-15 giugno 2014 - undicesima edizione
Le immagini sono anche relative alle scorse edizioni
Cerca nel sito

Data: 09-08-2014
Sottoscrizione in memoria di Giorgio Faletti

Data: 04-07-2014
E' morto Giorgio Faletti

Data: 03-07-2014
Passepartout su Youtube

Data: 20-06-2014
Il bilancio di Passepartout secondo le testate locali

Data: 18-06-2014
Marcello Veneziani a Passepartout
Intervistato dal giornalista Pietro Nardiello.

Data: 15-06-2014
Concerto di chiusura di Passepartout

Data: 16-06-2014
Mario Calabresi chiude Passepartout

Data: 15-06-2014
Francesca Paci a Passepartout

Data: 14-06-2014
Aldo Grasso: la TV non è morta

Data: 14-06-2014
Marco Travaglio a Passepartout

Data: 14-06-2014
Mons. Edorado Viganò per Passepartout

Data: 12-06-2014
Paolo Borgognone a Passepartout

Data: 11-06-2014
Peter Gomez a Passepartout
'Non una lectio magistralis, ma la storia della mia carriera'

Data: 09-06-2014
Gad Lerner al pubblico di Passepartout
Occorre ricercare un’informazione di qualità

Data: 08-06-2014
Severgnini apre il festival Passepartout

Data: 08-06-2014
Silvio Garattini a Passepartout

Data: 05-06-2014
Passepartout in diretta

Data: 03-06-2014
Primaradio, BBBell e Passepartout
Insieme per diffondere i pensieri e le parole

Data: 02-06-2014
LIBERA a Passepartout

Data: 30-05-2014
Il pubblico di Passepartout
Anteprima Festival Passepartout

Passepartout suggerisce
La Stampa

Data: 09-03-2014
La ghironda
Antiche musiche per moderni cantori

scarica allegato

Si conclude in musica la settima edizione delle domeniche d’inverno di Passepartout: il nono e ultimo incontro è dedicato infatti all’ensemble di musica medievale La Ghironda, gruppo di musica antica nato ad Asti più di 30 anni fa, quando Giuseppe Villavecchia, notissimo personaggio astigiano, coinvolse Florio Michielon ed alcuni musicisti nella realizzazione di un suo spettacolo ambientato nell’epoca rinascimentale. In quell’occasione scelse, come nome della compagnia, proprio quello dello strumento musicale che lo aveva particolarmente affascinato: la ghironda appunto, uno dei più caratteristici fra gli strumenti della tradizione, con radici risalenti al X secolo, suonato da trovatori e giullari nel Medioevo e nel Rinascimento e giunto fino a noi attraverso la pratica della musica popolare. Dopo quella prima esperienza teatrale, il nome “La Ghironda” è rimasto al solo gruppo di musica, che ha continuato l’attività con un organico più ampio ed ha sviluppato nel corso degli anni un racconto musicale del periodo medioevale e rinascimentale: i concerti tematici susseguitisi nel tempo sono sempre stati in qualche modo collegati alle abitudini di vita, alla ciclicità delle stagioni, all’influsso che gli eventi avevano sugli uomini di quel periodo.

Nell’incontro di domenica i moderni cantori della ghironda racconteranno come, grazie alla ricerca presso le non numerose fonti disponibili, abbiano messo a punto negli anni un vasto repertorio musicale dal XIII al XVI secolo, in cui sono presenti canti in lingua d’oc e musiche per danza di trovatori come Rambaldo de Vaqueiras, Marcabru, Peire Vidal, Bernard de Ventadorn; “melodie” legate a testi liturgici sul mistero della natività di Gesù; canti goliardici dei Carmina Burana; brani per danza e canti attribuiti a pellegrini e viandanti che percorrevano la Via Francigena. E sarà l’occasione per ascoltare queste antiche melodie, che il gruppo della Ghironda ha riproposto in innumerevoli concerti in Italia ed all’estero, in rievocazioni storiche legate al Medioevo ed al Rinascimento e anche partecipando a documentari curati da RAI e Mediaset.
Particolare cura è stata data all’utilizzo di strumenti musicali, che sono copie fedeli di quelli in uso a quei tempi.

Biblioteca Astense | Corso Alfieri, 375 - 14100 Asti | tel 0141.531117 - 0141.593002 | fax 0141.531117 - web: icozorz.it