Passepartout 4-12 giugno 2016 - IL CONSENSO, LA MENZOGNA E LA GUERRA
Passepartout festival 2016
Cerca nel sito

Data: 14-05-2024
A Fuoriluogo la mostra di Franco Rabino

Data: 08-05-2024
IMPORTANTE per incontro con Alberto Angela

Data: 06-05-2024
Il programma di Passepartout 2024

Data: 30-04-2024
Presentazione programma Passepartout 2024

Data: 15-01-2024
Passepartout en hiver 2024

Data: 09-06-2023
Domenica 11 giugno grazie a C.A.M.E.A. una Lancia Aprilia 1500 in mostra a Passepartout

Data: 10-06-2023
Visite in Sinagoga

Data: 01-06-2023
Sabato 3 giugno a Palazzo Mazzetti inaugurazione della mostra di Franco Rabino

Data: 22-05-2023
Passepartout incontra, tre incursioni teatrali a cura di Ileana Spalla

Data: 03-05-2023
Programma Passepartout 2023: Fronti

Data: 03-05-2023
Presentazione Passepartout 2023: Fronti

Data: 13-02-2023
Domenica 19 febbraio alla Biblioteca Astense ultimo appuntamento con Passepertout en hiver con Carlo Pertusati

Data: 06-02-2023
Laura Nosenzo a Passepartout en hiver

Data: 31-01-2023
Domenica 5 febbraio nuovo appuntamento con Passepartout en hiver con Luciano Bertello

Data: 25-01-2023
Domenica 29 gennaio a Passepartout en hiver la graphic novel Io uccido di Giorgio Faletti

Data: 25-01-2023
Gli appuntamenti di febbraio di Passepartout En Hiver

Data: 16-01-2023
Domenica 22 gennaio a Passepartout En Hiver Paolo Lupo presenta il libro Umberto Cagni, l’astigiano che andò per mare

Data: 05-01-2023
Domenica 15 gennaio primo appuntamento di Passepartout en Hiver con Claudia Caluisi. Ospite la pittrice Marisa Garramone

Data: 27-12-2022
Dal 15 gennaio alla Biblioteca Astense torna Passepartout en hiver

Data: 17-06-2022
Report PCTO, la voce delle ragazze e dei ragazzi di Passepartout

Data: 14-05-2024
A Fuoriluogo la mostra di Franco Rabino

Passepartout sarà anche a Fuoriluogo dal 15 maggio a fine festival con la mostra fotografica “Anno dopo anno – Parole in forma di ritratti”, dedicata alla storia del festival e curata da Franco Rabino, visitabile negli orari di apertura della struttura.

Racconta Franco Rabino: “Quando ho iniziato a fotografare il festival non pensavo che vent’anni dopo avrei contribuito a farne memoria. Nessuna immagine rubata, nessun backstage o fuori-quinta, nessuna prossimità invadente rispetto alla sfera più personale o più intima. Al contrario, ho messo tra me gli ospiti la maggior distanza possibile nel ritrarli, utilizzando preferenzialmente lunghi teleobiettivi per isolarli sul palco nel momento dell’incontro o della conferenza. Di tutti i soggetti mi ha sempre interessato provare a raccontare la concentrazione nel dire, il momento in cui il pensiero si fa parola, sottolineato dal gesto e dall’espressione, e va ad incontrare il pubblico. Se queste fotografie potessero contenere un suono sarebbe il risuonare della parola, perché – molto semplicemente – il festival da questo si origina: dalla forza tranquilla della parola che si struttura in pensiero… L’archivio fotografico del festival conta ormai qualche migliaio di immagini, un archivio che è anche lo spaccato di quella parte di mondo culturale italiano che è passato nella città di Asti portando un contributo di idee, spunti, riflessioni”.

 
Fondazione Biblioteca Astense Giorgio Faletti | via Goltieri, 3 - 14100 Asti | tel 0141.531117 - 0141.593002 | fax 0141.531117
web: Web-Media