Documento senza titolo
il festival
:: presentazione
:: PPT ragazzi
:: Junior
:: dove e come
eventi
:: Cafè Letterario
:: mostre
:: spettacoli
dal vivo
:: notizie
:: nel pallone!
:: ascolta sul PC
:: AUDAY-fanzine
:: Cartoline
:: Ke lettore 6?
:: fotoFestival?
ufficio stampa
:: organizzatori
:: rassegna stampa

 

 

passepartout festival internazionale di letteratura
 
 
  Link consigliati:  
torna indietro
 
15-05-2005
King Fantasy
Domenica sera si è svolto l’ultimo incontro di quest’edizione di Passepartout. Sul palco, assieme all’immancabile Mr. Fogg, si sono incontrati dei giovani scrittori accomunati dalla passione per il genere Fantasy: Licia Troisi, Fabiana Redivo e Andrea D’angelo.
Il dibattito si è svolto come una chiacchierata su questo genere letterario che per chi non è appassionato rappresenta un genere quasi sconosciuto, ma che nutre un folto numero di ferventi lettori che di esso sanno praticamente tutto.
Questo dibattito è proprio servito ad avvicinare nuovi adepti ad un tipo di romanzi che si collocano fuori del tempo e fanno equilibrismo su di un sottile filo sospeso tra la realtà e la fantasia. Tuttavia, al contrario di quanto si potrebbe pensare, le storie narrate in questi libri sono concepiti dagli autori come qualcosa di molto vicino alle persone e alla loro umanità. Non si tratta di storie scritte seguendo soltanto la fantasia e gettando i personaggi in dei mondi impossibili in cui è bello perdersi per dimenticare la realtà. I sentimenti umani, le passioni e tutti i moti dell’animo non sono mai scordati e quello che ci troviamo di fronte leggendo questi romanzi, è un mondo fantastico in cui vengono trasfigurati in chiave mitica ed epica il problema di tutti i giorni. Per esempio Licia Troisi ha spiegato che, in genere, nei suoi libri le cruente battaglie che sono descritte rappresentano sempre le lotte che ciascuna persona deve combattere all’interno di se stessa e che i personaggi del bene e del male sono, nei suoi romanzi, una sorta di sublimazione della sua idea di bene e di male, e questo dimostra il fatto che quando si scrive si parla sempre di se stessi.
Un momento in cui tutti gli autori si sono trovati d’accordo è stato quando hanno dovuto spiegare come mai avessero scelto il genere Fantasy. Tutti e tre hanno detto che più che sceglierlo erano stati loro a venire scelti da lui, infatti, appena hanno cominciato a leggere questo tipo di libri,sono stati colti dal bisogno di scriverne anche loro e grazie a questa chiamata sono nati tutti i libri che hanno reso possibili agli spettatori di Passepartout un ultimo viaggio letterario in un mondo ai confini del mondo conosciuto.

Autore Matteo Cirio




 
  Link consigliati:  
torna indietro
 
 
 

Biblioteca Astense - corso Alfieri 375, 14100 Asti
tel +39.0141.531117-593002 fax +39.0141.531117
info@passepartoutfestival.it
web: www.icozorz.it

:: about PPT

Auday:
scarica l'ultimo numero (15 maggio)

concorsi
un festival, tre concorsi: partecipa e puoi vincere un libro al giorno e un soggiorno per due persone in un agriturismo
:: adotta il festival
:: fotografa PPT
:: vota il libro

una frase al giorno
E' nello straordinario che mi trovo più a mio agio
Andrè Gide

:: scrivi la tua frase

:: scarica tutte le frasi del cuore (.pdf)