Documento senza titolo
il festival
:: presentazione
:: PPT ragazzi
:: Junior
:: dove e come
eventi
:: Cafè Letterario
:: mostre
:: spettacoli
dal vivo
:: notizie
:: nel pallone!
:: ascolta sul PC
:: AUDAY-fanzine
:: Cartoline
:: Ke lettore 6?
:: fotoFestival?
ufficio stampa
:: organizzatori
:: rassegna stampa

 

 

passepartout festival internazionale di letteratura
 
 
  Link consigliati:  
torna indietro
 
14-05-2005
Deidda interpreta Pessoa
Live Asti, Passepartout festival 14-05-2005

Nella cappella del Michelerio si è esibito ieri sera Mariano Deidda
che con il suo ultimo lavoro porta in musica la poesia di Fernando
Pessoa. Il cantautore sardo ha suscitato anche ieri l'entusiasmo che
il progetto sta raccogliendo in tutti i teatri italiani. Accompagnato
da pianoforte, violoncello, fisarmonica e sax, Deidda si è occupato di
preparare un posto per le parole del suo poeta più amato. "Ho scoperto
Pessoa quando avevo vent'anni, in un momento di forte inquietudine. Mi
è entrato dentro rispecchiandomi". Il posto è sicuro, come una stanza
allestita per un ospite caro al cuore, ed è fatto dei suoni della
memoria, della nostalgia, degli errori, delle cose capite nel tempo,
da soli o insieme a un grande amico. Quello che Fernando Pessoa è
stato ed è per Mariano Deidda, il musicista lo racconta in oltre
un'ora e mezza di vera e propria conversazione tra musica e parole, un
dialogo dolcissimo e appassionato con il poeta "che amo portare alla
gente e ai giovani soprattutto". Il cantautore dimostra di sapere
edificare mondi assoluti conservando la capacità di trascinarci chi lo
ascolta, com'è dei grandi artisti. Celebrando Fernando, sé stesso e la
storia interiore di una personale ricerca di bellezza. Ma è nella
bellezza inedita che ne scaturisce che ci è dato di riconoscerci
tutti, perché la bellezza vera è universale. Sarà per questo che le
lacrime spuntano senza troppa timidezza su più di un volto. Sarà anche
perché i quattro musicisti hanno resituito tutto questo con poesia e
bravura. Sarà grazie all'alta qualità del service fonico e delle luci.
L'ultimo applauso è il più sentito: "L'uomo ha bisogno di raggiungere
alte vette tecnologiche", dice Mariano. "Ma un libro, di carta,
resterà sempre al suo fianco". Sospirando, ce lo auguriamo tutti.
Autore Matteo De Simone




 
  Link consigliati:  
torna indietro
 
 
 

Biblioteca Astense - corso Alfieri 375, 14100 Asti
tel +39.0141.531117-593002 fax +39.0141.531117
info@passepartoutfestival.it
web: www.icozorz.it

:: about PPT

Auday:
scarica l'ultimo numero (15 maggio)

concorsi
un festival, tre concorsi: partecipa e puoi vincere un libro al giorno e un soggiorno per due persone in un agriturismo
:: adotta il festival
:: fotografa PPT
:: vota il libro

una frase al giorno
Oggi ti ho pensato una sola volta. Ma ho capito che è inutile pensarti: sei sempre con me.
Ludovico il Moro

:: scrivi la tua frase

:: scarica tutte le frasi del cuore (.pdf)